AZ.INFORMA

Protezione Civile Tagliacozzo: “Dieci incendi in venti giorni nella Marsica”. Attivata l’Unità Operativa Boschiva

E’ stata attivata ieri l’Unità Operativa Boschiva del NOVPC di Tagliacozzo che coprirà la zona dell’intera Marsica. L’unità si costituisce di un pick-up con modulo antincendio e di un’autobotte su Daily 4×4. La squadra sarà chiamata ad intervenire in caso di necessità direttamente dalla Sala Operativa Unificata Permanente della Regione Abruzzo.

Solo l’area della Valle Roveto negli ultimi 10 giorni ha impegnato la Protezione Civile di Tagliacozzo in occasione di due diversi fronti di incendio; quello di Rendinara, frazione di Morino, e quello di San Giovanni Vecchio, frazione di San Vincenzo Valle Roveto.

“Si tratta di una grande novità – ha spiegato il presidente del NOVPC di Tagliacozzo, Christian Rossi – introdotta dalla Regione per agevolare le operazioni in situazioni di incendi boschivi. E’ stata predisposta un’unità per ciascuna provincia. Nel caso dell’aquilano ne abbiamo due, una destinata alla Marsica, in ragione delle vaste aree boschive. In particolare si costituisce di 5 risorse in termini di personale e un mezzo pesante, vale a dire un’autobotte da almeno 2mila litri ed un pick-up a supporto. Contiamo fin qui undici interventi in due mesi, dieci dall’inizio della campagna anti-incendio lo scorso 5 luglio. Dati non più allarmante del solito, siamo in media rispetto agli altri anni; la Marsica occidentale è in buono stato; la Marsica orientale è per natura più secca”, ha concluso il presidente Rossi.